martedì 27 novembre 2018

Domenica 9 dicembre Manifestazione per l'Armenia

Assoarmeni 
Associazione Culturale  "Santa Cecilia in Trastevere" 
hanno il piacere di invitarvi alla tradizionale 

MANIFESTAZIONE PER L’ARMENIA
Domenica  9 dicembre 2018 -  ore 16.30
 Sala di Santa Cecilia - Piazza Santa Cecilia 22,  Roma

                            
         




   

mercoledì 24 ottobre 2018

Incontro sull'Armenia all'Università Roma Tre

Cari amici,
siamo lieti di invitarvi all'incontro 

Armeni. Il silenzio dei "vinti"
Il ruolo della comunicazione dal negazionismo alla riconciliazione  

che  si terrà il 6 novembre dalle ore 9.00 alle 13.00
all'Università Roma Tre - via Ostiense 139, Aula 1 del Polo DAMS.

A conclusione degli interventi sarà presentato il documentario Turkey, the Legacy of Silence incentrato su una vicenda che per decenni è stata solo sussurrata: le sorti degli armeni scampati al genocidio del 1915-1922, grazie alla loro conversione spontanea o forzata all’islam. Nel documentario parlano alcuni dei loro discendenti, che hanno lungamente taciuto sulla loro identità armena o che l’hanno scoperta di recente.
Ospite d'eccezione la scrittrice Antonia Arslan.


lunedì 24 settembre 2018

Presentazione del libro

L'Enigma dell'alfabeto Armeno tra visione e realtà
Sabato 29 settembre ore 11.00
ASUS - Vl.e Manzioni 24/c (Metro Manzoni) - Roma


Questo libro racconta la magnifica storia di un alfabeto di 38 lettere apparso al santo filologo e traduttore Mesrop Mashtots in uno stato tra la veglia e il sonno e da allora divenuto un fondamentale strumento di identità per il popolo armeno. 
A questo alfabeto Enrica Baldi ha applicato la grafologia, disciplina recente mai applicata su un alfabeto diverso da quello latino. 
Anna Rita Guaitoli, nelle lettere dei nonni di Laura Ephrikian, decifrerà i passi del loro amore e, nel confronto tra la scrittura armena e quella italiana di quattro giovani bilingue, analizzeremo il grado e la qualità dell'integrazione raggiunta. 
La cantante lirica Narinè Jaghatspanyan concluderà la presentazione con i suoi magnifici canti armeni.
Quindi: vi aspettiamo!




lunedì 3 settembre 2018

Roma 10 settembre: Concerto di Naregatsi Orchestra


Cari amici,
ritorniamo dopo la pausa estiva,
per annunciarvi con grande gioia di un appuntamento imperdibile! 
Lunedì 10 settembre alle ore 19.00 si esibirà a Roma, presso la chiesa armena di San di Nicola da Tolentino, la straordinaria Naregatsi Orchestra.

L'ingresso è libero fino a esaurimento dei posti. 

Naregatsi Orchestra inizia, attraverso la musica, all'antica eredità dell'Armenia, collegando il passato e il presente per coltivare il futuro, in quanto mira a promuovere la conservazione e lo sviluppo della cultura nazionale armena. 
Quest'orchestra di strumenti musicali folk è stata lanciata nel 2008 sotto l'egida del Naregatsi Art Institute, dopo che nella sua sede di Yerevan, Reppublica di Armenia, nel 2005 sono state organizzate lezioni gratuite di tar e kamancha. 
Inizialmente era un ensemble composto da 21 strumentisti e 5 cantanti, che erano vincitori di concorsi e festival nazionali e internazionali.
Sin dal suo inizio, il direttore artistico dell'orchestra è stato Hovik Sahakyan, l'artista distinto della RA e famoso suonatore di tar. L'Ensemble Naregatsi Folk Instruments è stato ristrutturato e ribattezzato Naregatsi Folk Instruments Orchestra nel gennaio 2016. L'attuale direttore artistico è Artem Khachatur, compositore, musicista, insignito del titolo onorifico Artista Onorato della RA.
Naregatsi Orchestra ha girato l'Europa con concerti nelle varie città francesi e svizzere, così come ha partecipato agli eventi nell'ambito delle "Giornate della Cultura Armena” organizzati in Germania (Stoccarda, Colonia e Hanau), suscitando ovunque grande interesse ed entusiasmo tra il pubblico armeno e straniero.
Il suo primo CD, pubblicato nel 2010, è stato nominato "Miglior Album dell'anno" al National Music Awards 2010. Il secondo CD "Rinascita" è stato lanciato nel 2012. Nel 2016 l'orchestra ha partecipato al primo Concorso-Festival di strumenti folk della RA, ricevendo il gran premio.
Naregatsi Orchestra, oltre alla musica tradizionale armena, ha nel suo repertorio anche trascrizioni di opere classiche armene e canzoni straniere popolari: brani dai balletti "Gayane" e "Spartacus" e dal “Concerto per violino” di Aram Khachaturian, canzoni di Charles Aznavour, Serj Tankian e il gruppo rock SOAD. L'autore delle trascrizioni è Artem Khachatur.


https://www.youtube.com/watch?v=tSNhCu1_UXU
https://www.youtube.com/watch?v=8V9WWmrH_QU (about Naregatsi Art Institute)






mercoledì 1 agosto 2018

Gli atleti armeni agli Europei Giovanili di lotta ad Ostia

Dal 30 luglio al 5 agosto, ad Ostia, alle porte di Roma, si svolgono  i Campionati Europei di lotta nella classe juniores. Sette giorni di competizioni ad altissimo livello con tanti campioni in gara e fuori nel Centro Olimpico FIJLKAM, che ha accolto 467 atleti provenienti da 36 nazioni. E di certo non potevano mancare i giovani atleti armeni, convocati in tutte e tre le specialità: greco-romana, femminile e libera.
Abbiamo già vinto due medaglie di bronzo nella categoria dei pesi massimi di lotta greco-romana: David Ovasapyan nella categoria di peso fino a 130 kg, contro Artyom Shumski della Bielorussia e Vahe Poghosyan (77 kg) contro il norvegese Per Anders Kurei.
Eric Eloyan (82 kg) con una vittoria schiacciante su georgiano Ayvengo Rikadze si è guadagnato il diritto per la conquista della medaglia di bronzo nello scontro con il bielorusso Kiril Maskevich. 
Mentre il primo oro, nella categoria di peso -55 kg , è di Tigran Minasyan che, ottenendo tre vittorie consecutive, è arrivato in finale dove si è battuto con l'italiano Giovanni Freni, vincendo in soli 1 minuto e 40 secondi con un punteggio 8-0. (foto sotto)

Invito agli armeni di Roma e del Lazio, interessati all'evento sportivo, a prenderne parte per sostenere con il loro tifo i nostri giovani atleti in gara.

Ecco il calendario delle gare mancanti ai Europei Juniores di lotta ad Ostia: 

Mercoledì 1 agosto
Qualification rounds & Semi-Final LF– 50-55-59-68-76kg 
Repechage & Finals GR  60-67-72-82-97 kg
Giovedì 2 agosto
Qualification rounds & Semi-Final LF– 53-57-62-65-72kg
Repechage & Finals LF– 50-55-59-68-76kg
Venerdì 3 agosto
Qualification rounds & Semi-Final SL– 57-65-70-79-97kg
Repechage & Finals LF– 53-57-62-65-72kg
Sabato 4 agosto
Qualification rounds & Semi-Final SL – 61-74-86-92-125kg
Repechage & Finals SL – 57-65-70-79-97kg
Domenica 5 agosto
Repechage & Finals SL– 61-74-86-92-125kg




martedì 17 luglio 2018

Mostra personale di Sevak Grigoryan

Si è tenuto il 10 luglio in Via Giulia 163, sede di rappresentanza della Fondazione Ducci a Roma, il vernissage della personale “Alchimia delle passioni” di Sevak Grigoryan.
La mostra è visitabile, gratuitamente, dall’11 al 31 luglio dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 19.

Sevak Grigoryan nasce nel 1979 a Yerevan in Armenia. Nel 1990 frequenta il Centro Repubblicano di Educazione Estetica nella sua città natale con il “Gruppo studiosi della scultura” per proseguire poi il proprio percorso di formazione presso il liceo artistico “P. Terlemezyan”. Nel 2003 si diploma in scultura presso l’Accademia di belle Arti di Yerevan.
La sua passione e dedizione alle arti plastiche lo portano in Italia dove nel 2009 si diploma in scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze, trasferitosi poi a Roma, dove viene ammesso alla Scuola dell’arte della Medaglia dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, luogo in cui viene a contatto con tecniche che vanno oltre la scultura, avvicinandosi sempre più all’alchimia della materia.
Nel corso della sua carriera partecipa e fa diverse mostre personali nel suo paese di origine e all’estero, inclusi Italia, Spagna ed altri paesi europei. Attualmente vive e lavora a Roma.